9 Maggio MONZA

La massima espressione delle moto derivate dalla serie... e dei suoi eroi
Avatar utenteicaro
L' Amministratore Illustrissimo
Messaggi: 11796
Iscritto il: 07/10/2009, 16:55
Località: Sarno & L'Aquila
Moto posseduta:: Susuki GSXR1000 L0

9 Maggio MONZA

Messaggioda icaro » 08/05/2011, 15:18

Gara1 e Gara2 in casa Yamaha con un sorprendente Laverty.
Spettacolare il mrecord di velocità massima raggiunto dall'Aprilia di Biaggi con 334,7 km/h :aaaaa

Onestamente gara2 doveva essere vinta da Biaggi, ma all'11 giro è andato leggermente lungo alla prima variante e ha tagliato per la via di fuga, ma non ha guadagnato nulla in termini di tempo (e poi era in prima posizione a 4 secondi dal secondo posto...)... i commissari di gara lo hanno pesantemente penalizzato e il pilora romano ha finito la gara ottavo.

Bravo melandri con il suo secondo posto in gara2, e Fabbrizio arrivato terzo.
Il 70% di una moto sta nel polso e nel cuore di chi la guida

Avatar utenteghess
Per me i chilometri sono millimetri
Messaggi: 25113
Iscritto il: 08/10/2009, 0:25
Località: sarno
Moto posseduta:: cb1000r

Re: 9 Maggio MONZA

Messaggioda ghess » 09/05/2011, 1:05

che cosaaaaaaaaaaaaaa 334 km h di velocita di punta :aaaaa :aaaaa :aaaaa
FAIL (the browser should render some flash content, not this).
ImmagineImmagine

''hornet 600 2004 - cb1000r 2009''

per me i chilometri sono......millimetri !!!

la mia moto

Avatar utenteicaro
L' Amministratore Illustrissimo
Messaggi: 11796
Iscritto il: 07/10/2009, 16:55
Località: Sarno & L'Aquila
Moto posseduta:: Susuki GSXR1000 L0

Re: 9 Maggio MONZA

Messaggioda icaro » 09/05/2011, 11:40

Già... Le Yamaha di Melandri e di Laverty 333 km/h!!! :aaaaa
Le superbike ormai sono a livelli altissimi!
Il 70% di una moto sta nel polso e nel cuore di chi la guida

Avatar utenteicaro
L' Amministratore Illustrissimo
Messaggi: 11796
Iscritto il: 07/10/2009, 16:55
Località: Sarno & L'Aquila
Moto posseduta:: Susuki GSXR1000 L0

Re: 9 Maggio MONZA

Messaggioda icaro » 09/05/2011, 11:49

Per quanto riguarda la gara...

Biaggi: ancora una penalizzazione

Altre due gare eccezionali nel meraviglioso teatro di Monza, che come buona tradizione ha proposto manches tirate fino al traguardo. Resta l’amaro in bocca per la penalizzazione di Biaggi, colpevole di un “taglio” di pista dal quale non ha tratto vantaggio, ma che difficilmente poteva passare sotto silenzio dopo che ad eventi del genere era stata dedicata una specifica riunione pregara…

SuperBike - Gara 1
Strepitosa vittoria di Eugene Laverty (Yamaha World Superbike Team), che ha vinto la resistenza di Max Biaggi (Aprilia Alitalia Racing) che, anche a causa di una 'nervosa' RSV4, ha avuto difficoltà a liberarsi di Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport) e di Marco Melandri (Yamaha World Superbike Team), che hanno concluso nell'ordine. Bel quinto posto di Michel Fabrizio (Team Suzuki Alstare), che è riuscito a regolare Jonathan Rea (Castrol Honda) e Troy Corser (BMW Motorrad Motorsport). Carlos Checa (Althea Racing Ducati) proprio all'ultimo giro è stato superato da Leon Camier (Aprilia Alitalia Racing) ed è finito nono.

SuperBike - Gara 2
Un "lungo" di Max Biaggi alla prima variante nel corso del 12° giro ha condizionato la seconda prova di Monza. Il romano, infatti, è rientrato dopo essersi voltato, ma senza seguire il percorso tracciato nella variante, previsto per questi casi. Ennesima penalizzazione in gara per il Campione del Mondo, che ha perso molte posizioni e ha chiuso la gara, dopo un bel recupero, con un insperato ottavo posto. La vittoria è andata a Eugene Laverty (Yamaha World Superbike Team), in volata sul compagno di squadra Marco Melandri. Altro arrivo sul filo del traguardo per Michel Fabrizio e Noriyuki Haga, nell'ordine. Da sottolineare anche la prova di Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia Superbike Team), piazzatosi in sesta posizione. Nel Mondiale è sempre in testa Carlos Checa (Althea Racing Ducati) - oggi giunto decimo - con 145 punti, contro i 118 di Melandri, che supera Biaggi (117). Laverty, con la doppietta di oggi, è quinto (85) preceduto da Jonathan Rea (Castrol Honda, 89 punti).

Fonte: Superbike Italia
Il 70% di una moto sta nel polso e nel cuore di chi la guida


Torna a SUPERBIKE

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron